19 gennaio

anniversario della morte di Giulia di Barolo
 

A 145 anni dal suo viaggio al Cielo,

sentiamo ancora viva e vicina la nostra Fondatrice,

forte il Suo incoraggiamento,

incessante la Sua preghiera.

Così il primo biografo racconta gli ultimi momenti di Giulia in quel 19 gennaio 1864:

Ripeté ancora una volta la prediletta sua giaculatoria: “Sia fatta la volontà di Dio in me e per me, nel tempo e nell’eternità”; poi dolcemente si addormentò, lasciando più edificati che mesti il Confessore, il Cappellano, i domestici e parecchie Suore di Sant’Anna, che erano presenti al suo transito (G. Lanza, La Marchesa Giulia Falletti nata Colbert, Torino, G. Speirani e Figli, 1892).
 

Giulia vive in Cielo e i suoi resti mortali riposano nella bellissima Chiesa di Santa Giulia a Torino.

Ogni anno, il 19 gennaio, per antica consuetudine, noi Suore di Sant’Anna delle Comunità di Torino e dei centri vicini, insieme ai nostri alunni, andiamo a rendere omaggio alla nostra cara Fondatrice, pregando alla sua tomba, così come a settembre e a novembre facciamo anche per il suo amato sposo, Carlo Tancredi di Barolo, nostro Fondatore.

 

 

Anche quest’anno, il 19 gennaio è segnato da una solenne celebrazione.
 
Scarica gli inviti       
 
Esci Home