Siamo Octavio e Maricela ed abitiamo ad Aguascalientes – Messico. Conosciamo le Suore di Sant’Anna dal 2003, ossia da quando Maricela ha cominciato a lavorare con le Suore nella Scuola. Nel 2004, però questa relazione è diventata più forte, perché le Suore ci hanno invitato, insieme ad altri laici, per formare un gruppo con la finalità di conoscere più da vicino i loro Fondatori, Carlo Tancredi e Giulia di Barolo e per vivere il carisma dell'Istituto insieme a loro, testimoniando l'amore di Dio Uno e Trino, provvidente e misericordioso, nella nostra famiglia, nella comunità ecclesiale e nella società. Subito e con gioia abbiamo detto di sì. Ci hanno detto che anche in altri Paesi si stavano formando questi gruppi. Insieme alla conoscenza dei Marchesi di Barolo, della loro vita e dei loro scritti, abbiamo iniziato anche delle lezioni per approfondire la conoscenza della Bibbia e delle attività riguardanti la catechesi, la liturgia e altri rami della pastorale, sempre affiancando le Suore. Apertura all’esperienza missionaria Poi ci siamo aperti anche ad esperienze missionarie insieme a loro. Spesso noi laici vogliamo darci da fare per aiutare nella Chiesa, ma non sappiamo come. Invece, con la vicinanza delle Suore di Sant’Anna ciò diventa più facile perché esse ci guidano, ci mostrano come fare la missione, ci aiutano ad imparare quello che è necessario, e ci motivano in tutto.

In seguito abbiamo organizzato anche attività missionarie in comunità molto lontane, nella Settimana Santa e nel mese di dicembre. Papa Francesco afferma che la principale missione della famiglia è “fare posto a Gesù che viene” (Udienza Generale 17-dic-2014): sentiamo che questa dimensione si è realizzata nella nostra famiglia con il passare degli anni e con la vicinanza, l’appoggio e la formazione che le Suore hanno donato con molta gioia a ciascuno di noi. Come famiglia cogliamo molti frutti da questa partecipazione. Specialmente ci dà gioia vedere i nostri due figli coinvolti in questo cammino. La nostra figlia primogenita, Paulina, si è lasciata coinvolgere ed ha voluto liberamente partecipare alle attività di apostolato, insieme alle Suore, in luoghi dove si può fare una vera esperienza di missione di fronte alle necessità sia umane che spirituali di tanti fratelli. La vediamo cresciuta nella sensibilità e nell’amore verso il prossimo. Ci dà molta gioia ascoltare anche il nostro figlio piccolo, Abraham, ancora in tenera età, esprimere il desiderio di rispondere alla chiamata del Signore nella vocazione sacerdotale. Come coppia sentiamo tutto ciò come una benedizione del Signore che ci incoraggia a continuare ad alimentare la nostra famiglia con la preghiera, in costante dialogo con Gesù e con la nostra amata Madre, nostra Signora di Guadalupe.

Congressi Nazionali Attualmente nel Messico i gruppi LASA sono 5 e sono ad: Aguascalientes, Tepatitlán, Puerto Escondido, Chimalhuacán e Nogales. Ogni gruppo ha più o meno 15 membri. Nell’anno di 2005 abbiamo realizzato ad Aguascalientes, nella Sede della Delegazione, il 1° Congresso Nazionale del LASA, a cui hanno fatto seguito altri tre. Sono incontri che hanno specifiche finalità: Formazione: ci aiutano ad approfondire la nostra missione di laici nella Chiesa, vissuta secondo lo spirito delle Suore di Sant’Anna. Condivisione: ci permettono di conoscere i nuovi aggregati e condividere le esperienze come famiglie impegnate nel vivere autenticamente il Vangelo e come presenza nelle Chiese locali.

Congresso Latino-Americano Un momento molto ricco nella vita dei nostri Gruppi è stato il 1° Incontro Latino Americano del LASA a Londrina – Brasile, dal 2 a 4 maggio 2014. Abbiamo avuto la gioia di partecipare come rappresentanti dei gruppi LASA del Mexico, insieme ai fratelli del Brasile, del Perù e dell’Argentina. È stato una grande ricchezza condividere il percorso di ogni gruppo, il che ci ha permesso poi di elaborare un progetto di vita unificato, ossia il “PROGETTO DI VITA PER I MEMBRI DEL GRUPPO LASA” e anche di creare un unico LOGO che ci rappresenti. Nostro Signore ci ha benedetto chiamandoci a lavorare per il suo Regno attraverso questa vicinanza con le Suore di Sant’Anna, al tempo stesso questo è un grande impegno. Carlo Tancredi nel suo libro "Chiamati alla felicità", ricorda costantemente che tutti veniamo al mondo per essere felici e quindi dobbiamo impegnarci in modo che le altre persone, sia i membri della nostra famiglia, sia i compagni di lavoro, di scuola, … tutti possano avere una vita onesta, confortevole, felice e dignitosa. Per fare questo, noi come membri del LASA, contiamo sulla vicinanza e sui consigli delle Sorelle, che ci aiutano ad essere attenti, a dare un servizio di qualità agli altri, sempre e ovunque.

Questo servizio può essere dato solo se abbiamo Gesù nel nostro cuore, e per questo, non c’è niente di meglio che la preghiera, la frequenza dei sacramenti, l'esperienza delle opere di misericordia e la pratica del perdono ... verso tutti! Siamo molto grati alle Suore, che ci offrono la possibilità di accostare i testi che riguardano la vita dei Marchesi Carlo e Giulia, che ci aiutano a vedere in modo nuovo la società attuale, che come dice Papa Francesco è colpita nella propria dignità e nelle proprie radici. Sul loro esempio speriamo di essere un segno di speranza per le famiglie che avviciniamo nel nostro cammino.

Octavio e Maricela

 


 
Esci Home